Nuovo racconto inedito – “Ti Troverò” – #3 Life Secrets Series By Samy – Prologo

-No ma, io dico, ma che si fa così? 

-Con chi ce l’hai ora?

-Sto piangendo, sappilo! Quel pover’uomo, me l’hai lasciato andare via con il cuore spezzato!   

-Ma di chi stai parlando?

-Di Salvo, povero cucciolo   

-Senti, ti stai rendendo conto che hai appena definito un mafioso criminale, trafficante di droga e chissà che altro, un povero cucciolo?   

-Perchè, mi vuoi forse dire che i delinquenti non si innamorano e sotto sotto – molto sotto – non hanno un cuore? Che non meritano una storia tutta loro?

-No, voglio dire che tu non stai bene! E che io sto messa peggio di te, perchè ti dò pure retta!

TI TROVERO

Me lo ricordo come se fosse ieri. Questa, parola più o meno, è stata la conversazione che si è svolta in chat tra me e Samy un anno fa circa, quando ho chiuso il pdf di “Lasciati Amare” con il cuore gonfio di tristezza, non solo perchè avevo finito un’altra bellissima storia, ma anche per il cuore spezzato di quell’uomo dal passato e presente difficile ed ingombrante, costellato di crimini efferati e traffici di ogni sorta, ma capace di mollare tutto e farsi in quattro per aiutare la donna che ama. Quella stessa donna che sa perfettamente appartenere ad un altro.

Non so voi, ma io ho subito pensato che la sua storia andava raccontata, che meritava una piccola incursione nel suo, pur malsano, mondo. Anche se ho rischiato di vedermi prenotare un ricovero d’urgenza dopo questa folle richiesta.

Ed ora, dopo tanto tempo e penare, è venuto il momento di svelarla pure a voi questa storia.

Vi confesso che io e Samy siamo veramente emozionate di condividerla insieme con voi, ma anche molto tristi, perchè con la sua pubblicazione diamo l’addio alla serie. Con Salvo si chiude un cerchio, un’avventura iniziata più di un anno fa che ci ha regalato infinite emozioni, tante risate, chiacchiere a random sino a tarda notte e ci ha fatte incontrare.

E ci fa piacere dire che “Ti Troverò” è un racconto in cui molte di voi lettrici, proprio come nel suo titolo, “ritroverete” un pezzetto di voi che in tutto questo lungo periodo insieme ci avete accompagnato e supportato con il vostro entusiasmo.

Per quanto riguarda la storia che vi aspetta,invece, non voglio anticiparvi nulla, almeno per il momento, neppure un qualche piccolo indizio, ve lo lascerò scoprire da sole, quindi, non mi rimane che augurarvi buona giornata seguito, come sempre, dall’immancabile….

 Buona Lettura

 Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

-PLAYLIST-

PROLOGO – L’odore del sesso – Ligabue  – by Samy P.

Capitolo 1 – Kashmir – Led Zeppelin – by Helene

Capitolo 2 – Lady Marmalade – Christina Aguilera, Lil’ Kim, Mya, Pink – by Chiara

Capitolo 3 – Cold – Annie Lennox –  by Virna

Capitolo 4 – Straight to number one – Touch and go  –  by Veronica

Capitolo 5 – Do what U Want – Lady Gaga – by Lara

Capitolo 6 – I cento passi – Modena City Ramblers – by Samy P.

Capitolo 7  – High for this – Weeknd –  by Alessia

Capitolo 8 – Stronger – Kelly Clarkson –  by Lara

Capitolo 9 – Rolling in the deep – Adele –  by Samy P.

Capitolo 10 –  Caravita –  Articolo 31 – by Rosy C.

Capitolo 11 – Impossible – James Arthur  – by Federica

Capitolo 12 – Dancing  – Elisa – by Rosy P.

Capitolo 13  –  Love is a loosing game – Amy Winehouse – by Valentina

Capitolo 14 – I fought the law  –  The Clash – by Samy P.

Capitolo 15  – In the night  –  Weeknd – by Lara

Capitolo 16 – Torn –  Natalie Imbruglia  – by Samy P.

EPILOGO – I will remember – Toto –  by Claudia Le

LA PLAYLIST DEL RACCONTO E’ DISPONIBILE ANCHE SUL CANALE YOUTUBE E CONDIVISIBILE SUI SOCIAL ANDANDO QUI

 

 

-PERSONAGGI-

titroveròpersonaggi

ELENA GRECO, 35 ANNI

SALVATORE RIZZO (SALVO), 45 ANNI

BIANCA RIZZO, sorella di Salvo – 50 ANNI

ANTONINO RIZZO (NINU), fratello di Salvo – 37 ANNI

LEONARDO MESSINA (LEO), braccio destro di Salvo – 44 ANNI

FABIO LEONE, collega di Elena, 37 anni

Maresciallo TOMMASO ARENA, 57 ANNI

IMG_3136

-TI TROVERO’-

– #3 LIFE SECRETS SERIES – 

– PROLOGO – 

-Salvo-

«Salvo?»

Mi giro verso Michelle e la sua bellezza mi sconvolge, come ogni volta. Deglutisco e le rivolgo uno sguardo interrogativo.

«Quei due bastardi…» ha un tono tagliente che non le ho mai sentito prima.

Ama quell’uomo davvero moltissimo, glielo leggo sul viso anche in questo momento. E la furia che quei bellissimi occhi trasmettono per quello che quei bastardi hanno fatto a lui e a quei bambini mi spingono a dirle la verità. Perlomeno una mezza verità.

«Ci ho già pensato io» la rassicuro serio «Non faranno più del male a nessuno.»

Senza aspettare una replica da parte sua le volto le spalle e me ne vado via, lontano da lei e da tutto questo.

Scendo piano le scale e mi richiudo la porta alle spalle.

L’ho lasciata lì… con lui.

Ho rinunciato a lei, l’unica donna che io abbia mai davvero amato. Nonostante avessi sempre saputo che non ricambiava i miei sentimenti non ho mai smesso un attimo di pensare a lei, in questi anni. Ogni volta che sono stato con una donna, ho cercato lei… sempre.

Mi infilo le mani nelle tasche dei jeans ed alzo il mento verso l’alto, poi chiudo gli occhi e respiro l’aria fresca che arriva dal mare. Amo moltissimo questo posto, è la casa dove ho vissuto da bambino con la mia famiglia.

Qui saranno al sicuro, lei e Nick.

Sfilo dalla tasca anteriore le chiavi della mia auto e mi dirigo verso la mia bellissima e fiammante Alfa Spider rossa, che riesce sempre a distogliermi dai cattivi pensieri. Mi scappa un sorriso ironico.

Che ci posso fare? Mi piacciono le belle cose, alla fine.

Salgo a bordo e mi infilo gli occhiali da sole. Accendo il motore e un brivido di piacere mi attraversa la schiena non appena sento il suo ruggito familiare.

Schiaccio l’acceleratore e mi allontano veloce, sollevando una nuvola di polvere dietro di me.

Accendo lo stereo e le note di “L’odore del sesso” di Ligabue riempiono l’abitacolo. Non posso fare a meno di pensare alla mia Michelle, ai momenti che abbiamo passato insieme.

È stata una storia di passione intensa, quella che abbiamo vissuto noi due. Lei è una donna intelligente, bellissima e coraggiosa, e confesso che ho pensato più volte che sarebbe stata la donna ideale da avere accanto per uno come me…

Decisa, fiera e forte.

Ma era solo un’illusione, ben presto ho scoperto che in realtà era una federale…e ho passato giorni interi a interrogarmi sul da farsi. Avrei dovuto ucciderla, ma l’amore che provavo per lei ha prevalso su tutto. L’ho coperta e lei mi ha difeso durante lo scontro a fuoco che c’è stato a New York, durante il quale io ho ottenuto il comando della famiglia.

Ha lasciato che sparissi.

Per questo motivo le dovevo la vita e molto altro…e credo di avere a questo punto saldato il mio debito con lei.

Sorrido ironico tra me e me… in fin dei conti sono soddisfatto di come sono andate le cose.

Nick si riprenderà bene, è un uomo forte. Michelle lo ama… e sono felice di averla aiutata a sistemare le cose. Se lo merita.

Questo pensiero mi consola e contribuisce a cancellare almeno un po’ lo squarcio che ho nel petto per averla persa per sempre.

L’improvviso suono del cellulare mi distrae dai miei pensieri e mi riporta subito alla realtà. Spengo lo stereo, controllo il numero e mi sfugge una violenta imprecazione.

«Che c’è?»

«Dove sei?» mio fratello ha il suo solito tono arrogante che mi indispettisce subito.

«Dove mi pare, Ninu. Che succede?»

«Il carico, sta arrivando…dovresti essere qui. Si può sapere che cazzo stai facendo?»

Il sangue mi va alla testa.

«Non rivolgerti a me in questo modo…vedi di portare un po’ di rispetto, capito?»

«Ti devi occupare della famiglia, Salvo…da quando sei tornato non hai fatto altro che sparire senza dare spiegazioni. Qui c’è qualcuno che inizia a farsi delle domande.»

«E digli di non rompermi i coglioni!» sono furioso «Anzi, no… glielo dirò di persona.»

«Sarà meglio che tu ti decida a venire qui subito.» Riattacca il telefono, senza salutarmi.

Impreco pieno di rabbia, premendo con violenza sull’acceleratore.

Dentro di me so che mio fratello Antonino ha ragione. Sono al comando, la famiglia viene prima di tutto e non dovrei farmi influenzare da distrazioni esterne.

Ma Michelle non è una distrazione, non l’è mai stata. Ho seguito io tutta l’operazione, se le fosse accaduto qualcosa non me lo sarei mai perdonato. E non potevo nemmeno permettere che accadesse qualcosa a lui, perché lei non mi avrebbe mai perdonato. Ora sono entrambi al sicuro e io potrò far visita loro solo ogni tanto, per accertarmi che tutto proceda bene.

Ho un problema ben più importante da risolvere, ora.

Mio fratello è più giovane di me, ma so per certo che aspira al comando. Sta aspettando l’occasione buona per spodestarmi e so benissimo che ha qualcuno di importante in famiglia che lo appoggia.

Stringo gli occhi e serro la mascella, determinato a mantenere la mia posizione.

Spero non si azzardino a tradirmi, o se la vedranno davvero brutta.

Molto brutta. E sarà peggio per loro.

 

Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

 

-Elena-

Guardo fuori, anche oggi è una bella giornata.

Il sole splende alto, l’aria è tiepida e mossa da una leggera brezza.

Sarebbe la giornata perfetta per andare al mare una volta finito il turno, ma io non me la sento proprio.

Oggi sono due anni che mio padre e mia madre sono morti, assassinati dalla mafia.

Un attentato sotto casa, come se niente fosse, crivellati da colpi di pistola.

E io, nonostante sia ormai passato del tempo, non riesco a farmene una ragione.

Ero io di servizio quella mattina…se solo avessi saputo, forse avrei potuto…

Ma purtroppo so benissimo che nella vita i “se” contano poco, soprattutto… dopo.

Scuoto la testa, mi appoggio allo schienale della sedia e mi massaggio le tempie. Oggi nessuna novità, nessun movimento.

Strano.

«Ehi, Elena» alzo lo sguardo e vedo Fabio che mi sorride «Tutto bene?»

Lo osservo inerme, guardandolo a lungo nei suoi ironici occhi scuri.

«Tutto bene, Fabio. Giornata fiacca, oggi…»

«Già» fa una smorfia «Strano, eh?»

Gli sorrido mesta, poi il suono del mio cellulare mi fa sobbalzare.

Sollevo l’apparecchio e il display mi dice subito che si tratta di lui… Il nostro informatore.

«Sì?»

«Elena…ho una notizia da darti. Roba grossa.»

Un brivido mi percorre la schiena. Quando dice così, è davvero roba grossa.

«Che succede?»

«Non ci crederai, ma LUI è qui. Hanno avvistato il suo yacht a Palermo.»

Poi, riattacca.

Il respiro mi si mozza in gola, mentre il mio cuore è come se si fermasse… non posso crederci.

Lui è qui… lui è qui!

Spalanco gli occhi e guardo Fabio, che mi fissa stupito.

«Elena! Che succede?» si alza in piedi, preoccupato.

Senza rispondere mi alzo dalla sedia e mi precipito fuori dall’ufficio.

Corro trafelata nel corridoio della caserma e quando arrivo alla porta del maresciallo la spalanco subito senza pensare. Lui mi incenerisce con lo sguardo.

«Appuntato Greco! Non si usa bussare?» la sua voce fende l’aria come un tuono.

«Maresciallo» ansimo con il fiato corto, mentre avanzo verso la sua scrivania «Lui è qui. Salvatore Rizzo è qui, in Sicilia. Hanno avvistato il suo yacht nel porto di Palermo.»

Stringe gli occhi e mi guarda, osservandomi con attenzione.

«È sicura?»

«Sì, sono sicura. La notizia mi è stata riportata da un informatore fidato.»

Lo studio, mentre appoggia la schiena all’enorme poltrona. Incrocia le braccia al petto e mi guarda, serio.

«Bene, muoviamoci con cautela. Ma non so se posso affidarle questo caso, capisce… mi trovo costretto ad avvisare il comando di Palermo.»

Mi sento gelare.

«La prego, maresciallo, io devo avere questo caso. L’operazione è troppo importante per me e lei lo sa meglio di chiunque altro…voglio essere io ad arrestarlo.»

«Appuntato…lei è coinvolta, non credo sia una buona idea.»

«Sì, lo so… sono coinvolta!» le parole mi escono come un fiume in piena «Il clan di Rizzo ha ucciso mio padre e mia madre e forse è stato proprio lui a dare l’ordine. Forse lo sono più degli altri, certo… ma mio padre era un magistrato che combatteva la mafia ed era di qui, di Monreale. Credo che ogni mio collega che presta servizio in questa caserma voglia arrestarlo.»

Io più di tutti, certo.

Lui mi osserva pensieroso, poi senza darmi nessuna spiegazione prende il telefono e compone un numero.

«Il colonnello Randazzo, per favore» fa una breve pausa «sono il maresciallo Arena, della caserma di Monreale… sì, grazie. Attendo in linea.»

Sento il cuore scoppiarmi nel petto per l’eccitazione, non posso ancora credere che lui sia qui, a portata di mano. Come è vero che mi chiamo Elena Greco stavolta lo arresterò e lo getterò in cella.

I minuti scorrono interminabili, mentre guardo negli occhi il maresciallo. Lo vedo giocare con una matita sul tavolo, mentre nessuna emozione trapela dal suo volto.

Poi, impercettibile, un lieve sussulto.

«Colonnello» si schiarisce la voce «Sono il maresciallo Arena, di Monreale.»

Fa una breve pausa, poi un angolo della sua bocca si piega in un accenno di sorriso.

«Tutto bene, grazie. Lei?» fa ancora una pausa «Mi fa piacere. Senta, la contattavo in quanto siamo appena venuti a conoscenza di un’informazione di vitale importanza. Intendo recarmi immediatamente da lei, è necessario parlarne di persona.»

Annuisce, con la testa.

«Bene, parto subito, colonnello. A tra poco, arrivederci.»

Appoggia il telefono e si alza in piedi, si infila il cappello e si aggiusta la divisa.

«Andiamo subito?» gli chiedo io in ansia.

«Appuntato Greco, non dirà sul serio? Lei resta qui, andrò io dal colonnello.»

«Maresciallo…»

«Non osi obiettare, appuntato. Lei resta qui, io vado. E questo è tutto.»

Senza salutare si dirige verso l’uscita del suo ufficio e mi lascia lì, inebetita.

In attesa.

In attesa di sapere se potrò mettere le mani su quel maledetto di Salvatore Rizzo e strozzarlo io stessa.

 

FINE PROLOGO

 

 

– ARRIVEDERCI A VENERDI’ PROSSIMO – 

Questo racconto inedito a puntate è un opera di fantasia scritta in esclusiva per Stella e pubblicato per gentile concessione dell’autrice solo sul sito Free Passion.

© Riproduzione riservata. Proprietà intellettuale dell’autrice Samy. Vietata la riproduzione di questi contenuti o parte di essi.

 

 

 

 

38 Comments on Nuovo racconto inedito – “Ti Troverò” – #3 Life Secrets Series By Samy – Prologo

  1. Chiara
    marzo 4, 2016 at 10:02 am (3 anni ago)

    No maaaaa ….leggere Monreale per me che ci abito è emozionante
    Ps.inizio super promosso!!!!!! Datemi i prossimi capitoli subitooooooo

    Rispondi
    • Stella
      marzo 4, 2016 at 10:14 am (3 anni ago)

      Non idea di quante volte in tutti questi mesi abbiamo parlato di Monreale e di te, non ti fischiavano le orecchie? :-)
      Comunque, anche a nome di Samy, grazie per tutte le dritte

      Rispondi
      • Chiara
        marzo 4, 2016 at 10:26 am (3 anni ago)

        Eh, in un occasione mi sono pure sentita una spia allora quel fastidioso ronzio eravate voi??????

        Rispondi
      • Chiara
        marzo 4, 2016 at 10:30 am (3 anni ago)

        In un’ occasione mi sono sentita pure una spia
        Allora quel fastidioso fischio alle orecchie eravate voi?!

        Rispondi
        • samy
          marzo 4, 2016 at 12:18 pm (3 anni ago)

          Certo che eravamo noi e grazie ancora per le dritte tesoro… un abbraccio!

          Rispondi
    • Stella
      marzo 4, 2016 at 10:15 am (3 anni ago)

      E per gli altri capitoli la parole d’ordine è sempre la stessa: pazienza :-D

      Rispondi
      • Chiara
        marzo 4, 2016 at 10:27 am (3 anni ago)

        Non esiste nel mio vocabolario questa parola

        Rispondi
  2. Danielle
    marzo 4, 2016 at 10:12 am (3 anni ago)

    FAN TA STI CO!!!
    Non vedo l’ora che arrivi venerdì . Ti adoro Samy e grazie anche a te Stella.

    Rispondi
    • Stella
      marzo 4, 2016 at 10:18 am (3 anni ago)

      Grazie a voi per il continuo supporto e l’entusiasmo

      Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:19 pm (3 anni ago)

      Grazie di cuore a te Danielle!!!!! Un bacio

      Rispondi
  3. Rosy ♥
    marzo 4, 2016 at 10:15 am (3 anni ago)

    Ahhhhhhhhhhhhhh ♡.♡
    Eccolo Salvo, finalmente lo avete fatto uscire dal suo nascondiglio ;-)
    Che bello!!!
    Adoro la scelta del volto di Elena, Ana Caterina Morariu è di una bellezza così raffinata ed elegante, mi piace tantissimo :-D
    Un inizio fantastico!!!
    Grazie Samy e Stella ♡

    Rispondi
    • Stella
      marzo 4, 2016 at 10:17 am (3 anni ago)

      Anche noi l’adoriamo, è la scelta perfetta per il volto di Elena

      Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:20 pm (3 anni ago)

      Grazie Rosy!!! È bellissima e tosta, ci è piaciuta subito… A venerdì!

      Rispondi
  4. manu85
    marzo 4, 2016 at 10:26 am (3 anni ago)

    Il prologo mi piace veramente tanto come sempre tutto intrigante una lotta interna anche nella famiglia mi sa che si prospetta proio un racconto coi fiocchi come tutti letti fino ad ora…
    non vedo l’ora di godermi Salvo in tutto il suo splendore hihihih
    complimenti
    i

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:22 pm (3 anni ago)

      Uh manuuuuuu
      Salvo in tutto il suo slendore arriverà eccome hihihihi
      Grazie di cuore, cara, per esserci sempre….
      Un abbraccio, a venerdì

      Rispondi
  5. Roberta
    marzo 4, 2016 at 10:36 am (3 anni ago)

    Che dire bell’inizio. Scelta ottima anche per gli attori che interpretano la storia.
    Non ci rimane che attendere il venerdì con più ansia del solito.
    Grazie a te Stella e ovviamente a Samy che sarà emozionatissima

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:23 pm (3 anni ago)

      Grazie a te Roberta……
      Ne vedremo delle belle…..
      E pure delle brutte, già immagini…
      Un abbraccio!

      Rispondi
  6. Veronica80
    marzo 4, 2016 at 10:43 am (3 anni ago)

    Bellissimo!!! Atmosfere italianissime che amo alla follia :)
    Si intravede già dal prologo una struttura complessa in termini di “introspezione dell’animo umano”. E poi… Il “lato oscuro della forza”… Che ve lo dico a fare!?! ADORO!!!
    Emozionata per questa nuova avventura, sento l’odore di chi ha FORTEMENTE contribuito a far nascere la mia voglia di scrivere. Questo mi emoziona non poco :)
    In bocca al lupo a Samy e Stella.

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:25 pm (3 anni ago)

      Cara Vero…….
      Emozionano tantissimo me le tue parole. Tanto tanto.
      So che sai perché.
      Poi….introspezione….lato oscuro….direi che ci siamo.
      Ti abbraccio forte, un bacione.

      Rispondi
  7. maria
    marzo 4, 2016 at 11:00 am (3 anni ago)

    Wowowowowowow!!!!! Non so che altro dire! Salvo mi piaceva già prima quindi più felice di così non posso essere! :D ps: ma possiamo fidarci del maresciallo? Mah….

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:26 pm (3 anni ago)

      Eh Maria Maria……
      Ti accorgerai presto che qui ci si può fidar poco un po’ di tutti…
      Felicissima che ti sia piaciuto…
      A venerdì!!!!
      Un bacio.

      Rispondi
  8. Valentina
    marzo 4, 2016 at 12:09 pm (3 anni ago)

    Bentornata Samy e bentornato Salvo!
    Ho come la vaga sensazione che verseremo molte lacrime in questo racconto.
    Un abbraccio e a venerdì col nostro bel Salvo <3

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:27 pm (3 anni ago)

      Vaga sensazione?????
      Noooooooooooooooo
      Perché?
      :D
      Grazie per il bentornato….un abbraccio forte!

      Rispondi
  9. Claudia
    marzo 4, 2016 at 12:24 pm (3 anni ago)

    Prima del previsto! Menomale, sono contentissima.
    Chissà come sarà caratterialmente questo boss tanto desiderato,spero non cattivello come la sua creatrice,ah ah ah :P
    Da oggi immagino che il venerdì sarà di nuovo emozionante per tutte noi! Grazie ragazze
    Samyyyyyyyy….dove eravamo rimaste? Ah sì,ai bacini invisibili ;)

    Rispondi
    • samy
      marzo 4, 2016 at 12:29 pm (3 anni ago)

      Invisibili?????
      Inesistenti proprio :*
      ;)
      Cara Claudia felice di essere di nuovo con tutte voi e…..forse stavolta invece ci sarà proprio qualcuno più perfido di me.
      Un abbraccio!

      Rispondi
  10. Helene
    marzo 4, 2016 at 12:58 pm (3 anni ago)

    Ma che sorpresa e che bello!!!!!!!!!!!
    Mi mancava l’appuntamento fisso del venerdì con i tuoi personaggi Samy, poi la protagonista femminile questa volta ha pure il mio nome…stimolo in più per immedesimarmi ;-)
    Gran bel prologo! Ho la netta sensazione che quell’Anima Nera di Salvo ci stregherà a tal punto da creare dipendenza.
    Ci sei mancata….non vedo l’ora che sia venerdì!
    Un abbraccio

    Rispondi
    • Samy
      marzo 7, 2016 at 8:55 pm (3 anni ago)

      Grazie Helene, di cuore….
      Anche voi mi siete mancate!!!!!!
      Anima nera…….eccome, fidati.
      Un abbraccio, a venerdì!

      Rispondi
  11. Lele
    marzo 4, 2016 at 1:47 pm (3 anni ago)

    Questa si che è una bella conclusione prima del week end. Caro Salvatore mi sa che ne vedrai delle belle.

    Rispondi
    • Stella
      marzo 4, 2016 at 2:04 pm (3 anni ago)

      Lui???? Vorrai dire che voi ne vedrete delle belle! Non avete idea

      Rispondi
      • Valentina
        marzo 4, 2016 at 4:06 pm (3 anni ago)

        Stella la mia adorata miss perfida 2! (Miss Perfida 1 è sempre Samy!) Se già stai messa così al prologo, non oso immaginare più avanti!

        Rispondi
        • Stella
          marzo 4, 2016 at 4:14 pm (3 anni ago)

          Sto caricando le batterie. Saranno altre diciassette settimane da urlo!

          Rispondi
          • Samy
            marzo 7, 2016 at 8:57 pm (3 anni ago)

            Da urlooooooo!!!
            Preparatevi….spero che vi piaccia…. <3

  12. Virna
    marzo 4, 2016 at 2:24 pm (3 anni ago)

    Che bella sorpresa oggi!!! :)
    Finalmente è arrivato Salvo!!
    Oddio sento che questa storia sarà davvero intensa e arriveranno tante lacrime….ma io ti ADORO e sono pronta a qualsiasi cosa perché riesci sempre a farmi battere il cuore

    Rispondi
    • Samy
      marzo 7, 2016 at 8:59 pm (3 anni ago)

      Virna……
      Ti adoro anch’io e lo sai……
      Molto oscuro, stavolta…..MOLTO.
      A venerdì…………….

      Rispondi
  13. Irina
    marzo 4, 2016 at 3:14 pm (3 anni ago)

    Non vedevo l’ora di leggere questa storia, e comincia già con un mare di punti interrogativi. Ma soprattutto, quando arrivano gli altri capitoli? Non mi vorrai lasciare così!!! La curiosità fa male!

    Rispondi
    • Samy
      marzo 7, 2016 at 9:01 pm (3 anni ago)

      Arrivano, arrivano….
      Inizia l’appuntamento del venerdì.
      Tanti punti interrogativi………
      Un bacione, cara!

      Rispondi
  14. Federica
    marzo 4, 2016 at 3:40 pm (3 anni ago)

    wwwwwwwwaaaaaaaa *_*
    Torno da un esame e che mi trovoooooooo??? sto ben di dioooo!!!!!
    Ambientato in italia, bellissimo <3 <3 e bellissimi anche i personaggi che hai scelto samy *_* sono sicura che nemmeno questa volta ci deluderai!!!!!!!!!! un grosso in bocca al lupo a tutte e due!! e soprattutto…ABBIATE PIETà DI NOI!!!!!!!!!!!!!!!
    …….Almeno un pochino dai! :P

    Rispondi
    • Samy
      marzo 7, 2016 at 9:01 pm (3 anni ago)

      Nooooooooooooooo
      NESSUNA
      PIETA’.
      ahahahahahahah
      Un abbraccio, Fede!

      Rispondi

Leave a Reply