Nuovo racconto inedito – “Ti Troverò” – #3 Life Secrets Series By Samy – Epilogo

Si è soliti dire che le cose belle tendono a finire sempre troppo in fretta. Niente di più vero. Mi sembra ieri di aver avanzato una folle richiesta che la nostra Samy ha accettato di buon grado come una nuova sfida, ed oggi siamo già arrivati ai saluti finali.

Si chiude un ciclo. Un periodo bellissimo fatto di numerose chiacchiere in chat, ore passate al telefono, viaggi in treno per nuovi incontri e le tante, immancabili, risate sino alle lacrime.

TI TROVERO

Quello di oggi non è solo un epilogo, ma una bella ciliegina sulla torta che chiude il cerchio, aperto anni fa con Adam ed Amelia e proseguito poi con Michelle e Nick, alla perfezione. Vedrete che pure questa volta la nostra ragazza è riuscita nell’impresa di metterci tutte quante d’accordo e regalarci un finale veramente con i fiocchi, che vi strapperà anche qualche lacrimuccia di rito.

Ma questa avventura non poteva terminare senza alcuni ringraziamenti.

Durante la stesura di un racconto sono tanti i dubbi che, visti gli scenari un pò particolari,  possono tormentare un’autrice e il primo ringraziamento va a tutti coloro che, in qualche modo, hanno svolto la funzione di consulenti occasionali al fine di rendere credibile al cento per certo tutta la storia e le sue ambientazioni. Non faccio i vostri nomi, in realtà alcuni neppure li conosco, ma, seppur silenti, so che molti seguono Samy e il nostro sincero grazie va a loro.

Il secondo va alla mia ragazza che, ancora una volta, non si è spaventata di fronte ai miei deliri partoriti nel bel mezzo della notte, ma anzi, non manca mai occasione per imbarcarsi insieme a me in nuove folli imprese. Quando avanzai quella richiesta, circa un anno fa, nella mia testa, aveva preso ormai vita un tipo d’uomo e devo dire che il Salvo da te creato gli ha reso pienamente giustizia. Sei riuscita a far combaciare due lati di personalità complesse e differenti, allo stesso tempo tenero e spietato, proprio come avevo immaginato. Quindi, grazie, per aver dato vita al mio “Cucciolo”, esattamente nel modo in cui lo volevo   

Vorrei concludere dicendo che ora entrambe, io ed Samy, ci prenderemo un periodo di pausa di qualche mese, per ricaricare le pile e sistemare qua e là qualche imprevisto di percorso che la vita ci mette davanti ma, nel frattempo, le nostre testoline non sono andate in ferie, vi assicuro che quelle stanno macchinando a più non posso 

Torneremo prossimamente cariche come delle mine e, intanto, occhi e orecchie belle aperte perchè, quando meno ve l’aspettate, arriveranno nuovi progetti e tante sorprese, tutte per voi!

Ed ora, prima di lasciarvi in compagnia dei nostri ragazzi e augurarvi una splendida giornata seguito come sempre dall’immancabile buona lettura, vi aspettano i saluti finali della nostra ragazza, Samy, che ci teneva in maniera particolare a ringraziarvi tutti quanti.

 

“Ed eccoci qui, donne. Eccoci alla conclusione di una fetta della mia vita, dove ognuna di voi ne è stata parte integrante. Finisce una trilogia, una serie di racconti nati per gioco, per divertimento. Durata, possiamo dirlo: un paio d’anni. Anni fatti di risate insieme, di difficoltà superate, sempre insieme. Anni a volte facili e a volte difficili. Per questo motivo un semplice “grazie” mi sembrava riduttivo. Siete state importanti e ognuna di voi, anche in modo inconsapevole, mi ha sostenuto e mi ha confortato spingendomi ad andare avanti, anche quando ero quasi sul punto di smettere. Si chiude un ciclo, oggi. Se ne apriranno altri, in futuro, e di questo statene certe. Abbiamo tanti progetti e tantissime idee che svilupperemo, ma da brava perfida non intendo svelarvi nulla. Vi abbraccio forte e vi dico solo…arrivederci a presto. Vi abbraccio tutte. Samy  “

 

Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

-PLAYLIST-

PROLOGO – L’odore del sesso – Ligabue  – by Samy P.

Capitolo 1 – Kashmir – Led Zeppelin – by Helene

Capitolo 2 – Lady Marmalade – Christina Aguilera, Lil’ Kim, Mya, Pink – by Chiara

Capitolo 3 – Cold – Annie Lennox –  by Virna

Capitolo 4 – Straight to number one – Touch and go  –  by Veronica

Capitolo 5 – Do what U Want – Lady Gaga – by Lara

Capitolo 6 – I cento passi – Modena City Ramblers – by Samy P.

Capitolo 7  – High for this – Weeknd –  by Alessia

Capitolo 8 – Stronger – Kelly Clarkson –  by Lara

Capitolo 9 – Rolling in the deep – Adele –  by Samy P.

Capitolo 10 –  Caravita –  Articolo 31 – by Rosy C.

Capitolo 11 – Impossible – James Arthur  – by Federica

Capitolo 12 – Dancing  – Elisa – by Rosy P.

Capitolo 13  –  Love is a loosing game – Amy Winehouse – by Valentina

Capitolo 14 – I fought the law  –  The Clash – by Samy P.

Capitolo 15  – In the night  –  Weeknd – by Lara

Capitolo 16 – Torn –  Natalie Imbruglia  – by Samy P.

EPILOGO – I will remember – Toto –  by Claudia Le

LA PLAYLIST DEL RACCONTO E’ DISPONIBILE ANCHE SUL CANALE YOUTUBE E CONDIVISIBILE SUI SOCIAL ANDANDO QUI

-PERSONAGGI-

titroveròpersonaggi

ELENA GRECO, 35 ANNI

SALVATORE RIZZO (SALVO), 45 ANNI

BIANCA RIZZO, sorella di Salvo – 50 ANNI

ANTONINO RIZZO (NINU), fratello di Salvo – 37 ANNI

LEONARDO MESSINA (LEO), braccio destro di Salvo – 44 ANNI

FABIO LEONE, collega di Elena, 37 anni

Maresciallo TOMMASO ARENA, 57 ANNI

IMG_3136

-TI TROVERO’-

– #3 LIFE SECRETS SERIES – 

– EPILOGO –

Epilogo

 

Miami, cinque anni dopo

-Elena-

«Avanti, passa la palla!» Adam corre sulla spiaggia, come se fosse indemoniato.

Scuoto la testa mentre li osservo, lui e Nick si contendono il pallone come se ne andasse della vita di uno dei due.

«Sono peggio di due bambini» Michelle ha un tono compassionevole mentre mi passa il mio cocktail alla frutta «Competitivi come non mai, non posso credere che riescano a giocare a pallone senza picchiarsi.»

Si siede al mio fianco e si sistema il cappello di paglia sulla testa.

«Certo che il sole è davvero forte, oggi.» Amelia si spalma la crema sulla pelle bianchissima «Non so quanto resisterò senza fare un bagno.»

«Anch’io credo che lo farò presto.» sorseggio la mia bevanda fresca, guardandomi intorno. Poi all’improvviso scatto seduta «Sara, attenta!»

Faccio per scendere dal lettino, ma Michelle mi blocca subito.

«Vado io, tranquilla. Nel tuo stato è meglio che non ti muovi, cara.» si alza e si avvia a grandi passi verso mia figlia e verso il suo, che stanno giocando nella sabbia.

La guardo con un sorriso mentre si siede con loro e li aiuta nella costruzione di un complicato castello. A fatica mi corico di nuovo sul lettino, toccandomi il pancione.

«Oggi è piuttosto agitato» provo a sistemarmi meglio, faccio una smorfia e cerco di mascherare la fitta di dolore che ho sentito alla schiena.

«Mancano solo due settimane al termine» Amelia mi sorride comprensiva «Non credo però che tu ci arriverai, cara.»

«Lo penso anch’io, purtroppo. Anche se non vedo l’ora che nasca, non ne posso più.»

Io e lei ridiamo di cuore, mentre un fulmine dai capelli neri corre verso di noi.

«Mamma, hai visto? Ho battuto papà e zio Nick a calcio! Ho fatto goal!»

«Tesoro, bravissimo!» Amelia prende tra le braccia suo figlio John, gli dà un bacio sui capelli e una pacca sul sederino tondo «Ora corri a lavarti le mani, che tra poco si pranza.»

Lui corre in casa come un fulmine e per poco non si scontra con l’uomo che sta uscendo.

«Il pesce sta cuocendo bene, Amelia. Apriamo una bottiglia di vino?» poi si volta a guardarmi, i suoi occhi neri mi incendiano come il primo giorno che li ho visti «Non per te, sia chiaro.»

«Perché? La dottoressa ha detto che posso bere ogni tanto un sorso di vino!»

«E quello che stai bevendo ora, cos’è?» si china verso di me, mi prende il bicchiere tra le mani e ne beve un sorso.

«Oddio, Salvo! Sei davvero impossibile!»

«Avevo detto che non vi avrei perse di vista, e non intendo farlo.» si china e mi dà un bacio sulle labbra «Che sia chiaro.»

Mi strizza l’occhio e si allontana da me, raggiungendo Adam e Nick poco distanti da noi.

Sorrido, ripensando a quanto mi ha detto poco fa.

Ci sono stati momenti davvero difficili, per noi. Ci sono stati lunghi periodi durante i quali non ci siamo né visti né sentiti e periodi durante i quali ogni addio sembrava fosse l’ultimo.

Ma siamo ancora qui.

Uniti, insieme. Innamorati.

Senza aspettarci nulla dal futuro, vivendo la vita per come viene. In questi anni lui è stato un padre meraviglioso, un compagno che sapevo di avere al mio fianco, un amante appassionato.

In un modo o nell’altro non mi ha mai fatto mancare il suo appoggio e soprattutto non mi è mai mancato il suo amore.

Lo guardo andare verso Sara e prenderla in braccio, baciarla sui capelli come fa spesso e stringerla al suo cuore. Darebbe la sua stessa vita per lei, come so che farebbe per me.

E come io farei per entrambi.

Sorrido mentre lo vedo parlare con Michelle, ridono e scherzano. In passato ero gelosa della loro storia, ma poi ho capito che quello che li ha legati era molto diverso da quello che lega ora noi.

Quello che abbiamo noi è talmente forte e intenso che se in passato mi spaventava ora non mi spaventa più. Ho avuto paura di perderlo, tante volte. Ho avuto persino paura ad amarlo.

Ora non ho più paura.

Mi accarezzo la pancia, mio figlio risponde con un calcio.

C’è suo padre, di fronte a noi. Nemmeno lui deve temere nulla.

Saremo una famiglia anomala, forse, ma lo siamo.

Ho passato la vita a cercarlo e quando l’ho trovato credevo di essere arrivata alla fine di tutto.

Ma mi sbagliavo, era solo l’inizio.

Da quel momento è stato lui a trovare me, ovunque io fossi.

Quella promessa che mi ha fatto l’ha mantenuta.

Come tante altre.

Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

-Michelle-

«Quanto ti fermerai stavolta, Salvo?»

Lui mi guarda serio, con quel cipiglio che conosco molto bene.

«Se non vuoi rispondermi, lo capisco. Ma tua moglie sta per avere un bambino, credo dovresti starle accanto.»

«Sono venuto per fermarmi più del solito.» sorride appena, mentre posa a terra Sara, che si mette a giocare di nuovo con Luke.

«Quanto più a lungo?»

«Oh, ma cos’è? Un terzo grado, agente?» sorride accattivante «Se è così voglio un avvocato.»

Mi metto a ridere di gusto, un Salvo così scherzoso proprio non me l’aspettavo.

«Ti vedo particolarmente euforico… cosa mi nascondi?» mi mordo il labbro e lo guardo negli occhi.

«Ah, dolcezza…sai bene che hai un forte ascendente su di me, ma non credere di riuscire a strapparmi una qualsiasi informazione.»

«Allora nascondi davvero qualcosa!» esulto, alzando il tono di voce.

«E stai zitta, cazzo.» lui si inginocchia davanti a me, che sono china tra i bambini per aiutarli a costruire il castello «Quella ha un udito… potrebbe sentirci.»

Mi volto indietro e guardo Elena sul lettino che ci osserva.

Accidenti.

«Che succede, Salvo? Cosa c’è di così tanto segreto da non mettere al corrente tua moglie?»

Lui sorride e abbassa lo sguardo. Sembra imbarazzato.

«A dir la verità… non è ancora mia moglie.»

Non è ancora mia moglie. Interessante.

«Ma davvero?» gli strizzo l’occhio «E quando pensi che la diventerà?»

«Direi…stasera?»

Faccio un balzo, per poco non cado a terra.

«Come?»

«E parla sottovoce, per la miseria!» lui si volta indietro, ma Elena è distratta, sta parlando con Amelia.

«Sono d’accordo con Amelia, ho preparato tutto nei minimi dettagli.» si schiarisce la voce «Stasera le chiederò di sposarmi e subito dopo ci sarà il matrimonio.»

Non posso credere davvero a quello che mi sta dicendo.

«Ma…e come farai con…»

Lui si rabbuia in viso.

«Ho parlato con Fabio, a Palermo. Ci siamo incontrati diverse volte, io…non ce la faccio più, Michelle.» si passa una mano tra i capelli, nervoso «Diventerò un collaboratore di giustizia. Sono venuto qui per la nascita del bambino, ma una volta nato mi presenterò alla caserma di Monreale.»

Spalanco la bocca, da lui non me lo sarei mai aspettato.

«Sei sicuro?»

«Sì, ora più che mai. Voglio smetterla con tutto questo, con gli omicidi, la droga e la famiglia. So che mi etichetteranno come traditore e so che dovrò nascondermi. Ma Fabio mi ha assicurato che sarò protetto, non accadrà nulla né a me, né alla mia famiglia. Quella vera. Entreremo nel programma di protezione testimoni, cambieranno la nostra identità. Saremo al sicuro e potremo avere una nuova vita.»

«E… Leo? Lo sa?»

«Leo non lo sa. Non lo sa nessuno a parte Amelia, Fabio… e ora, tu.»

Aggrotto le sopracciglia, pensierosa. Abbasso lo sguardo e gioco con la sabbia, senza dire più nulla. Sono stata a contatto con quelle persone, so di cosa sono capaci. So anche di cosa è capace Salvo, l’ho visto all’opera.

Mi volto a guardare Elena, sta ridendo con Amelia.

Questa donna con principi così radicati dentro di lei di giustizia e legalità, innamorata di un mafioso. Una donna che si è scontrata con la parte più buia di sé stessa e che ha avuto il coraggio di affrontarla e risolverla.

Una donna che ha fatto cambiare idea a un uomo come Salvo.

Alzo lo sguardo su di lui e gli sorrido con dolcezza.

«Stai facendo la cosa giusta, lo sai, vero?»

Lui annuisce, poi si alza in piedi e si pulisce le mani sporche di sabbia sui boxer di cotone.

«Vado a controllare il pesce e poi sto un po’ con Elena.»

«Certo. A più tardi.»

Mi fa un cenno con la testa e si allontana. Lo guardo camminare, ripenso all’uomo che era e a quello che è diventato. Non posso trattenere un sorriso carico di affetto per lui.

Gli voglio molto bene, sono contenta che alla fine abbia deciso.

«E quindi?» la voce di mio marito mi fa sobbalzare «Dopo tanti anni non vorrai farmi tornare geloso di quello.»

Guardo Nick in piedi, di fronte a me. Non l’ho sentito arrivare, mi riparo il viso dal sole con una mano per osservarlo bene in volto.

È piuttosto serio.

«Non dirai sul serio.»

«Certo che dico sul serio. E te lo dimostro subito.»

Con uno scatto in avanti si inchina e mi infila le mani sotto le gambe, mi solleva e si dirige verso l’oceano.

«Nick!» cerco di dimenarmi, ma la sua presa è troppo forte «Lasciami andare, non vorrai…»

«Certo che sì, amore mio…così impari a guardare un altro in quel modo.»

«Ti giuro che non…» in quel preciso istante lo sento entrare in acqua, fa alcuni passi e mi lancia in avanti, facendomi inabissare.

Riemergo subito, appena in tempo per vederlo che mi si lancia addosso e mi butta sotto di nuovo. Mi aggrappo a lui che mi riporta a galla subito, facendomi respirare.

«Nick!» rido con lui, abbracciandolo e circondandogli la vita con le gambe «Dimmi la verità…era solo una scusa per stare un po’ da solo con me.»

«Certo che lo era.» le sue dita si infilano sotto il mio bikini, mi stuzzica tra le gambe facendomi scappare un gemito dalle labbra.

«Sei pazzo.»

«Sì, di te…» mi cattura le labbra con un bacio mentre spinge le dita dentro di me, muovendole avanti e indietro «Ogni giorno che passa sono sempre più pazzo di te. Dimmi che mi vuoi, ora.»

«Oddio, Nick…gli altri…»

«Non badare agli altri, siamo lontani dalla riva.»

Mi volto indietro e mi accorgo che è vero. Sorrido sensuale, gli infilo le mani tra i capelli e lo attiro a me per baciarlo con passione. Lo sento sfilare le dita dal mio corpo, mi sposta il bikini di lato e con un colpo secco entra dentro di me, prendendomi le natiche e attirandomi a lui.

«Signor Walsh… noto che…era già pronto per me…» non riesco a trattenere gli ansimi, per il piacere che provo a sentirlo dentro.

«Dovresti saperlo ormai, agente Brown. Io sono nato pronto.» il sorriso beffardo e affascinante che mi regala è per me il più prezioso dei doni.

Piego la testa all’indietro, lasciandomi andare.

Non esiste più nulla.

Siamo solo io e lui.

Noi.

Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

-Amelia-

La giornata è passata piuttosto tranquillamente, siamo tutti seduti in veranda a gustarci la serata davanti a un bell’aperitivo.

Ho messo un po’ di musica, per creare atmosfera. La canzone in questo momento è “I will remember” dei Toto, so che è una delle preferite di Elena.

Controllo l’orologio e lancio un’occhiata d’intesa a Salvo.

Lui mi fa un cenno con la testa, è il momento.

Le operazioni da fare sono poche, ma basilari, e io voglio che tutto vada alla perfezione.

Ma ora godiamoci il momento.

Lui si alza in piedi e il cuore inizia a battermi forte nel petto.

Elena non sa cosa sta per accadere e io sono tanto felice per loro. Lui ha fatto la scelta migliore, per la sua famiglia e per quelle di tanti altri.

Mi rabbuio un attimo, al pensiero che forse non ci vedremo più.

Ma ora non voglio pensarci.

«Ragazzi, volevo fare un brindisi.» si schiarisce la voce e prende in mano un bicchiere. Elena lo guarda incuriosita. «Amore, vorresti alzarti anche tu, per favore?»

Lei aggrotta le sopracciglia e lo fa, nel momento in cui è in piedi lui si mette in ginocchio. Mi copro la bocca con le mani, per soffocare un sorriso. Sento le lacrime pungermi gli occhi.

«Elena, so che non ti sto dando la vita che hai sempre sognato. Ti giuro che ho cercato di fare del mio meglio finora, ma penso sempre che non sia abbastanza. Tu sei splendida, la nostra bambina è meravigliosa e nostro figlio so già che lo sarà.» guarda prima Sara e le strizza l’occhio, poi osserva un attimo il pancione di Elena e vi posa sopra un bacio. «Ma tutto questo deve finire.»

Vedo che Elena spalanca la bocca e ha come una specie di mancamento. Lui le prende le mani e le sorride.

«È ora di iniziare una nuova vita, amore mio. Quella vera.» si infila la mano in tasca e tira fuori l’anello che gli ho aiutato a scegliere. Un diamante a forma di cuore, su una montatura in platino. «Sposami.»

«Salvo, io…» Elena non sa che dire, è spiazzata. «E come faremo con…»

«Ho deciso di pentirmi, Elena.»

La vedo smettere di respirare, si aggrappa al tavolo e si lascia cadere sulla sedia. Guarda Salvo, sbigottita.

«Ma come… quando?»

«Ho parlato con Fabio. Sono venuto qui per la nascita del bambino, dopodiché partirò per l’Italia. Andrò a costituirmi subito dopo, lui mi aspetterà in caserma. Ci vorrà un po’ di tempo per risolvere le cose, forse dovremo stare lontani anche a lungo. Ma una volta sistemato tutto potrete raggiungermi, tu e i bambini. Avremo una nuova identità e potremo finalmente…» lei gli getta le braccia al collo e lo interrompe con un bacio.

Stanno piangendo, entrambi.

Come me, del resto.

Adam si volta a guardarmi e mi accarezza una guancia.

«Amore, tu lo sapevi?»

Annuisco, poi prendo il cellulare sul tavolo e gli faccio cenno di seguirmi. Lo prendo per mano e usciamo in veranda, mi ricompongo e faccio le mie telefonate.

Prete. Fatto.

Catering. Fatto.

Torta. Fatto.

Vestiti. Fatto.

Quando riattacco il telefono ho di fronte mio marito che mi guarda con un sorriso complice.

«Ecco perché vi ho visto parlottare spesso, voi due. Tu e Salvo.» mi viene vicino e mi prende per la vita, attirandomi a sé «Confesso che stavo iniziando a preoccuparmi.»

Gli prendo il viso e lo faccio avvicinare a me per baciarlo. La sua lingua si infila subito tra le mie labbra, incontra la mia e iniziano una lenta danza sensuale.

Lo abbraccio stretto, facendo aderire il suo corpo al mio.

«Mmhh…. Tesoro.» si stacca da me, sussurrandomi sulle labbra «Meglio che ci fermiamo qui o mi vedrò costretto a portarti di sopra.»

«E abbiamo un matrimonio da celebrare.» gli sorrido, lo bacio di nuovo con dolcezza e poi mi sciolgo dal suo abbraccio.

«Giusto, andiamo.»

Entriamo in casa e troviamo Michelle e Nick che si stanno congratulando con Elena e Salvo. Si voltano tutti verso di noi incuriositi.

«Dov’eravate finiti?» Elena ci guarda perplessa, poi il suono del campanello la fa voltare verso la porta.

«Ah, eccoli. Avanti, muoviamoci. Siamo tutti stati invitati a un matrimonio. Il vostro.» mi volto verso di lei mentre vado ad aprire e la sua espressione sbigottita è la cosa migliore che io abbia mai visto in tutta la mia vita.

Schizzo_di_sangue_su_sfondo_trasparente

-Salvo-

«Vi dichiaro marito e moglie. Può baciare la sposa.»

Baciare. Sì, come no.

Prendo la mia Elena e la attiro a me, finalmente mia moglie. Le catturo la bocca con la mia, la divoro in un bacio vorace e appassionato. Sento i fischi degli altri che non riescono a coprire il tossire imbarazzato del prete.

Non me ne frega niente.

Ho ancora pochi giorni a disposizione e saranno quasi come una luna di miele.

Dopodiché dovrò tornare in Italia e non so quanto tempo dovrà passare prima di poterla baciare e abbracciare di nuovo.

Ma non voglio pensarci ora.

Mi stacco da lei e il suo sorriso è il più grande dei regali. Finalmente libero da ombre, da tristezza e dolore.

È luce.

È vita.

La abbraccio forte, la stringo al mio cuore. Vorrei rimanere così per sempre.

«Salvo, ti amo.»

Mi stacco da lei e le prendo il viso con le mani, la guardo negli occhi e non posso fare a meno di dirglielo anch’io.

«Ti amo, Elena. Vita mia, mio amore.»

Ci sorridiamo un’ultima volta poi ci giriamo verso gli altri. Baci, abbracci e congratulazioni.

Poi Nick mi prende da parte.

«Senti, Salvo.» si schiarisce la voce «So perché l’hai fatto. Intendo sposarla prima di pentirti.»

Mi rabbuio in viso, non voglio che lei sospetti qualcosa.

«Sentiamo.»

«Hai paura che succeda qualcosa, non ti fidi di qualcuno, forse?»

«No, no. Mi fido di Fabio e Leo non è al corrente di nulla. Non accadrà niente, stai tranquillo.»

«Io lo sono. So che hai fatto le cose come si deve. Ma credo che tu l’abbia sposata per proteggerla. Se dovesse accadere qualcosa, almeno…»

«L’ho sposata perché la amo.» gli metto una mano su una spalla e gliela stringo «E qui si chiude l’argomento. Per Elena.»

Lui annuisce. So che ha capito che l’ho fatto per proteggerla e sa che non voglio si sappia.

«So che la ami. Non ho mai avuto dubbi, su questo.»

Gli sorrido, poi gli faccio un cenno con la testa e torniamo in mezzo agli altri.

Li guardo tutti, ognuno di noi ha avuto una vita piena di segreti.

Alcuni hanno persino finto di essere altre persone.

Ma ora siamo qui, gli uni davanti agli altri, senza più nulla di nascosto.

Senza più ombre.

Ora possiamo guardare avanti e vivere, finalmente.

Ammiro Elena, che mi sta osservando piena d’amore.

Ho lei.

Ho Sara e il fratellino in arrivo.

Non mi serve altro.

Ci manca solo l’ultimo scoglio da superare, ma uniti potremo affrontare tutto.

Ora lo so.

Anche se dovessimo perderci, ci troveremo sempre.

 

the-end

– ARRIVEDERCI A VENERDI’ PROSSIMO – 

Questo racconto inedito a puntate è un opera di fantasia scritta in esclusiva per Stella e pubblicato per gentile concessione dell’autrice solo sul sito Free Passion.

© Riproduzione riservata. Proprietà intellettuale dell’autrice Samy. Vietata la riproduzione di questi contenuti o parte di essi.

 

23 Comments on Nuovo racconto inedito – “Ti Troverò” – #3 Life Secrets Series By Samy – Epilogo

  1. Samy
    luglio 1, 2016 at 2:56 pm (3 anni ago)

    Stella.
    La MIA Stella.
    Ti adoro.❤
    E adoro tutte voi. ❤

    Rispondi
  2. manu85
    luglio 1, 2016 at 3:22 pm (3 anni ago)

    Che bello epilogo più bello tutti riuniti con i rispettivi figli e un degno epilogo di 3 storie…
    mi sono commossa veramente Samy sai mettere tante emozioni in un racconto che alla fine espodono tutte insieme
    Grazie x aver condiviso con noi tutto
    A presto bacioni e buona estate

    Rispondi
    • Samy
      luglio 1, 2016 at 5:50 pm (3 anni ago)

      Manu è stato un piacere fare questo cammino insieme a voi e condividere emozioni. ❤
      Ti abbraccio forte forte e buona estate anche a te, di cuore.

      Rispondi
  3. Claudia
    luglio 1, 2016 at 4:54 pm (3 anni ago)

    Una conclusione meravigliosa.
    Elena e Salvo che coppia! Una storia iniziata con la passione e che finisce con tanto ammmmore ;)
    Bravissima Samy

    Rispondi
    • Samy
      luglio 1, 2016 at 5:52 pm (3 anni ago)

      Grazie Claudia ❤
      Di tutto.
      Dei bacini microscopici e di quelli invisibili. Grazie per esserci SEMPRE.
      E grazie per il tuo contributo musicale di oggi!…..
      Ti abbraccio forte forte.

      Rispondi
  4. Rosy ♥
    luglio 1, 2016 at 5:38 pm (3 anni ago)

    Nulla da dire!
    Ogni parola è superflua e soprattutto non sarebbe in grado di esprimere la mia emozione al momento ♡
    Solo un unico e immenso GRAZIE ♡

    Rispondi
    • Samy
      luglio 1, 2016 at 5:54 pm (3 anni ago)

      Grazie a TE.❤
      Di esserci, di sostenermi con il tuo entusiasmo, sempre!…
      Rosy ❤ …tu sai.
      Un bacione

      Rispondi
  5. Lele
    luglio 1, 2016 at 6:59 pm (3 anni ago)

    Cara Samy… che dire!!! Un finale sa sogno, un finale che abbraccia tutto il tuo splendido lavoro. Non tutti sarebbero in grado di così tanto. GRAZIE INFINITE PER AVERMI TENUTO COMPAGNIA, GRAZIE PER AVERMI EMOZIONATA, GRAZIE PER AVERMI FATTO PIANGERE SIA PER GIOIA CHE PER TRISTEZZA, GRAZIE PER AVERMI SUSCITATO TANTA CURIOSITÀ, GRAZIE DI TUTTO.

    Rispondi
    • Samy
      luglio 2, 2016 at 4:26 am (3 anni ago)

      Grazie a te Lele!
      Grazie di cuore per avermi sempre seguito in tutto questo tempo e per esserti emozionata con noi. ❤
      Ti abbraccio forte…
      Un bacio

      Rispondi
  6. Virna
    luglio 1, 2016 at 7:13 pm (3 anni ago)

    Stupendo!!!
    Un epilogo semplicemente stupendo!!
    Rivedere tutti per il matrimonio di Elena e Salvo è stato bellissimo
    Un finale in cui trionfa l amore e l amicizia che lega tutti loro in un modo o nell altro
    Tre coppie che hanno trovato il modo di seguire il loro cuore
    Grazie Samyyyyyyy :)

    Rispondi
    • Samy
      luglio 2, 2016 at 4:29 am (3 anni ago)

      Grazie a te tesoro ❤
      Per sostenermi sempre, e tanto.
      Per la forza che mi hai dato e mi dai ancora oggi.
      Grazie. ❤
      Un abbraccio.

      Rispondi
  7. Valentina
    luglio 1, 2016 at 8:39 pm (3 anni ago)

    Sono in una valle di lacrime.
    Possibile che abbia cominciato a piangere con i ringraziamenti? Possibile sì, grazie a te, Samy, per le belle parole e grazie a te, Stella.
    Questo epilogo è fantastico, degna conclusione di tre racconti che ci hanno tenuto con fiato sospeso per anni.
    Grazie Samy, spero di leggere presto qualche tua novità. Dalla tua penna, o dal tuo pc, esce sempre qualcosa di ottimo.
    Un abbraccio mia cara
    A presto

    Rispondi
    • Samy
      luglio 2, 2016 at 4:32 am (3 anni ago)

      Leggerai presto mie novità, Vale!
      :D
      Nonostante gli impegni e i problemi la mia mente è sempre in movimento..!
      …e grazie a te! Per l’entusiasmo, per l’affetto e per il tuo caloroso saluto ogni giorno.
      Grazie ❤ !!!!!!
      Un bacione

      Rispondi
  8. Irina
    luglio 2, 2016 at 5:07 am (3 anni ago)

    Che meraviglia questo finale! <3 <3 <3 L'epilogo di tutti e tre i racconti con tre coppie diverse e speciali ciascuna a suo modo! Grazie Samy e Stella per averci regalato queste emozioni!

    Io però non ho capito, il blog chiude? Spero di no!

    Rispondi
    • Samy
      luglio 2, 2016 at 7:02 am (3 anni ago)

      No no Irina…
      Ci prendiamo una pausa di qualche mese e basta, ma il blog non chiude.. Tranquilla ❤
      Un abbraccio e grazie di cuore ❤❤

      Rispondi
      • Irina
        luglio 2, 2016 at 3:28 pm (3 anni ago)

        Ah ecco, mi ero spaventata!

        Rispondi
  9. rosig
    luglio 2, 2016 at 7:09 am (3 anni ago)

    Oh Samy! Che finale stupendo cosi si racchiude una storia formate da tre coppie bellissime ……Grazie Samy e Stella Buon riposo ,ma nel frattempo nn dimenticatevi di noi che aspettiamo ……….un bacione smackkkkkkkkk

    Rispondi
  10. Helene
    luglio 2, 2016 at 9:21 am (3 anni ago)

    Samy!!!!Sono riuscita a recuperare tutto e ora posso dirti che hai creato un finale splendido da cui emerge ciò che davvero conta nella vita: l’amore, la famiglia, l’amicizia, la fiducia e l’onestà!!!
    Che bello ritrovare complici tutte le coppie che ci hanno fatto battere il cuore (e spalancare la porta del freezer…ahhahahah) in questi mesi!
    Grazie a te e a Stella per il lavoro che costantemente fate con tanta passione!
    Vi auguro un buon riposo…..noi intanto siamo qui ad aspettare la prossima avventura!!!

    Un grande abbraccio <3<3<3

    Rispondi
  11. Jo
    luglio 2, 2016 at 7:51 pm (3 anni ago)

    non ci sono parole… è perfetto! un cerchio che si chiude in maniera egregia! <3 <3 <3

    Rispondi
  12. Danielle
    luglio 2, 2016 at 7:58 pm (3 anni ago)

    Oramai sono senza parole.
    Me ne rimane solo una.
    GRAZIE

    Rispondi
  13. Federica
    luglio 3, 2016 at 10:17 am (3 anni ago)

    NON. HO. PAROLE.
    Samyyyyyy T_T Mio dio quanta dolcezza!!!!!!
    Bellissima fino alla fine la storia di Salvo ed Elena!! Forti e determinati, pronti ad affrontare qualsiasi cosa il destino abbia in serbo per loro..
    Però lo sai.. Nick e Michelle T_T aaaaaaaawwwwwwwwwwww, quanto li amoooo <3 <3 e poterli rivedere qui… uniti come sempre, sempre innamorati. sempre felici. LI AMO, PUNTO! <3 <3
    Tenerissimi anche Adam e Amelia *_* solo dolci quanto lo zucchero loro <3

    Che dirvi.. grazie Samy di averci donato questi splendidi personaggi, che rimarranno per sempre con noi!!
    Grazie a Stella, che, come al solito, c'ha l'occhio lungo e ha investito su di te, condividendo con noi queste tue splendide parole!!
    GRAZIE <3 <3 Alla prossima!

    Rispondi
  14. Renèe
    luglio 3, 2016 at 1:42 pm (3 anni ago)

    Eccomi qui, finalmente posso unirmi alle altre per tutti i ringraziamenti e per complimentarmi.
    Samy, hai creato una trilogia fantastica, come in un puzzle perfetto, ogni tassello ha occupato il suo posto… Sei stata bravissima, dimostrando quanta professionalità e passione ti accompagna in ogni avventura che – grazie al cielo – condividi con noi.
    Continua a sorprenderci cara Amica <3 .
    Continua a scrivere ed a creare storie fantastiche.
    Io, dal canto mio, aspetto qui fiduciosa.
    Non credo che avresti potuto concludere meglio di così, tutto semplicemente perfetto.
    Un abbraccio cara Amica <3

    Rispondi
  15. Veronica80
    luglio 4, 2016 at 7:59 am (3 anni ago)

    Eccomiiiii
    Ho recuperato tutto e…
    Che emozione Samy: i ringraziamenti, tuoi e di stella mi hanno fatta commuovere. Un percorso, il vostro, in cui mi sono sempre sentita a casa. Tre racconti che mi hanno fatta innamorare, non dirò in che misura l’uno mi abbia lasciato più di un altro, perché come si fa per tre amici diversi non si può esprimere preferenza per uno offendendo l’altro :) li terrò tutti e tre nella memoria e nel cuore. Ti aspetto con i tuoi nuovi progetti pronta a fare il tifo ier te SEMPRE!!!
    Bacissimi

    Rispondi

Leave a Reply