Dieci cose da sapere su “Guardami”

Dietro la stesura di ogni romanzo c’è tutto un dietro le quinte fatto di aneddoti, battute ed episodi che aprono un intero mondo. In alcuni casi, si potrebbe quasi parlare di un libro nel libro perché, nei tanti commenti collezionati a riguardo durante i mesi di lavorazione, si potrebbero riempire pagine e pagine con le chiacchiere fatte, a tratti, anche sconclusionate e un tantino folli.

guardami-banner data uscita

Nell’attesa della prossima settimana, quando verrà svelata per tutti cover e sinossi, abbiamo deciso di condividere con voi alcune curiosità, dieci punti che ruotano attorno a “Guardami“, il nuovo romanzo di Samy che uscirà tra poco meno di un mese, il 9 giugno prossimo.

Poche righe più su ho scritto “per tutti”, perché per chi è iscritto alla news letter del sito di Samy, ha ricevuto trama e copertina in visione in anteprima qualche giorno fa mentre, per tutti gli altri, ci vuole ancora un pizzico di pazienza.

Ma intanto, aspettando venerdì 18 per scoprirla, vi forniamo una piccola distrazione, speriamo divertente, con l’elenco che segue.

BANNER STELLE

1-I numeri di “Guardami”: 750.000 battute, 570 pagine di cartaceo e 7 mesi di stesura.

2- Dovete sapere che, nonostante il club privato “Emme Erre”, di proprietà di Manuel Rossi, sia un locale nato dalla fantasia, il numero di telefono citato sul biglietto da visita, presente in alcuni banner e anche sul retro della copertina cartacea di “Usami” – 370 350 3569 – è in realtà vero. Chissà chi risponderà?!? Curiose è?

3- Se capitate a Parma, in Via Massimo D’Azeglio, e avete voglia di un aperitivo recatevi al Dulcamara e bevetevi un “Antonio”. Magari avrete la fortuna di incontrare Manuel e Filippo e fare un cin alla nostra salute con loro.

4- La prima scena intima tra Manuel e Viola è nata in una sera di settembre davanti a un piatto di sushi, nel ristorante in cui la stessa Viola va a cena con Sara in “Usami”.

5- Dopo mesi di discussioni e decine e decine di prove, l’idea per la cover di “Guardami” è nata lo scorso marzo tra gli stand di “Tempo di Libri”.

emme-erre invito prossimamente

6- Il giorno fissato per la data del matrimonio di Filippo e Sara, 2 settembre, è lo stesso in cui la nostra autrice, Samy P., è convolata a nozze con quella povera anima che, ormai da anni, sopporta tutti i suoi film mentali. Non ci credete?!? Allora andate al punto sette e capirete che intendo.

7- Quando Samy ha creato nella sua mente la trama di “Guardami”, ha deciso di chiedere a suo marito cosa ne pensava e mentre lui preparava uno spritz – perché le idee migliori nascono sempre davanti a uno spritz, è una regola fissa e collaudata – gliel’ha raccontata.
L’ha lasciata finire e poi calmo, le ha chiesto: e tutto questo casino, lo hai pensato tu? Lo confesso: Dani ogni tanto ha qualche brivido di paura.

8-La madre di Manuel è originaria di Brest, una città nel nord della Francia nella regione della Bretagna. È un luogo affascinante e selvaggio, proprio come Manuel, un luogo che la nostra Samy ha visitato e che ama particolarmente.

9-La stesura di Guardami ha una vera e propria colonna sonora, tante sono le canzoni che ci hanno ispirato e accompagnato.
Alcune sono parte integrante della storia, tutte le altre, invece, verranno raccolte in una playlist, creata appositamente per voi, e che troverete al termine del libro.

10-L’anello di fidanzamento di Sara è insolito e particolare, come il colore della pietra che ha scelto Filippo. Indovinate che colore è?

BANNER STELLE

Se indovinate il colore non c’è nessun regalo… o forse no, chissà! :roll:

Appuntamento alla prossima settimana con il pezzo forte 😘

firma-stella-150x150

Leave a Reply